Video report di Fashion Goes Interactive

museoScienza-wemake

Il video del workshop alla Tinkering Zone del Museo della Scienza e della Tecnica di Milano.
che si e’ tenuto l’8 novembre 2014, in collaborazione con Henkel. Spunti, riflessioni e idee nel video reportage realizzato durante la giornata. Contributi di Zoe Romano, Cristina Tajani, Maria Xanthoudaki e Maria Grazia Mattei.

Makers: Cosa, Chi, Dove, Perché – Dibattito al Museo della Scienza

Il 20 Novembre, all’interno del percorso della Settimana della Cultura d’Impresa, sono stata ospite al Museo della Scienza e della tecnica di Milano a parlare di makers con Francesca Olivini (Curatore Materiali, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci), Stefano Buratti (Responsabile TinkeringZone, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci), Bertram Niessen, (project manager CheFare), Maximiliano Romero (Lab Physical Computing, Dipartimento di Design, Politecnico di Milano), Patrick Tabarelli (Artista e maker).

Makers: Cosa, Chi, Dove, Perché
Il fenomeno dei makers sta prendendo piede in maniera importante nella società di oggi. Da molti è considerato il “cuore” della terza rivoluzione della produzione. Il Museo vuole raccontare questo fenomeno incontrando alcuni dei suoi protagonisti e presentando il documentario “Makers”, uno tra i più recenti ad affrontare questa realtà.

programma 2014_DEF####_Layout 1

Documentario Makers

schermata-2014-11-07-a-1-24-19-pm

Prima che arrivasse WeMake ci chiamavamo WeFab e organizzavamo iniziative sui Makers a Milano: Matteo Ninni e il suo team Caterina Sarubbi e Paolo Tardugno nei primi anni della scena Maker italiana erano spesso presenti e curiosi di conoscere i dettagli di questo nuovo mondo intervistandone i suoi protagonisti. E questo documentario  ospitato dalla Nuvola del lavoro e’ il risultato che val la pena condividere.  L’intervista che mi hanno fatto si e’ tenuta presso uno degli appuntamenti di Popupmakers, insieme a Bertram Niessen.

Maker al femminile, la tecnologia è un affare da donne

(articolo pubblicato su Linkiesta)

maker-femminile

Prendi una borsa o una maglia di lana. Puoi farle a mano con ferri e gomitolo, o usando la tecnologia con una macchina a controllo numerico e una tagliatrice laser, e magari confezionarle con un bel circuito o microchip da collegare allo smartphone. «Basta puntare sulla realizzazione di un oggetto finale concreto e anche le donne possono essere interessante al mondo dei maker», dice Zoe Romano, fondatrice del laboratorio WeMake e protagonista della due giorni “Makers al femminile-Fashion goes interactive” al Museo della scienza di Milano (8 e 9 novembre). «Se organizzo incontri in cui si dice “impara a usare questa tecnologia”, mi ritrovo solo maschi. Se dico “impariamo a costruire una lampada con una stampante 3d”, mi trovo anche le donne». Cambia l’approccio, ma la tecnologia resta, contro ogni stereotipo di genere che vuole le donne poco inclini alla scienza e gli uomini poco abili nel saper fare manuale. Continue reading

Wearables al Museo della Scienza di Milano

Tinkeringzone

Sabato prossimo sono ospite insieme a Costantino Bongiorno – co-founder di WeMake – nella Tinkering Zone del Museo della Scienza e della Tecnica di Milano per un workshop gratuito supportato da Henkel.

——–
Si può indossare la tecnologia?
Hai mai immaginato di personalizzare un accessorio fashion?

“Fashion goes interactive” e’ workshop gratuito per maker, designer, stiliste, ricercatrici, studentesse e tutte le donne che vogliano scoprire come tecnologia, arte e design si fondono con il mondo del fashion. Nella Tinkering Zone del Museo, un incontro speciale dedicato al making, per sperimentare la “wearable technology” e customizzare gli accessori utilizzando Arduino e i sensori tessili. Continue reading

ItaliaDesign series visited Milan (and WeMake) last june

Italiadesign

Italia Design is an undergraduate field school and research program offered by the School of Interactive Arts + Technology (SIAT) at Simon Fraser University in Vancouver, Canada.

The most significant contribution to the field are interviews conducted with emergent and established players in the Italian design community. Each year, a new team builds on the previous year’s research.

Gruppo Nove, the ninth group of senior design students to embark on this adventure together with Prof.Russell Taylor , came and visit me in May 2014  to discuss around design and what I do at Arduino and WeMake, the makerspace I recently founded in Milan.

italiadesign-team

Here’s the result of that meeting and at this link you can find all the other interviews (don’t miss Giorgio Olivero, Enrico Bassi and Giulio Iacchetti videos!):