The future of knitting

flyknit

(Segue in italiano)

When a couple of years ago I got interested in the development of the first open-source loom and interviewed Margarita Benitez of Osloom I suddenly realized the potentiality of weaving, knitting and crocheting in terms of modularity and flexibility.

Now i’d like to present you two other projects that got my attention. They are not open-source, they are proprietary projects, but they show us how companies are researching and investing in new patented technologies that are revolutionizing the field.

Start with watching these videos. the first is a glance on the Nike’s Flyknit technology and the second is a short interview with the designers who developed it. They show us the first example of the knitting of one piece of trainer uppers using flat and circular knitting technologies. The shoe weights only 160 grams and has multiple yarns of varying properties!

Nike Flyknit technology film from Darrin Crescenzi on Vimeo.

If you want to know more technical information, read this article on knitting industry website and another interview with the developers (even if most of the answers start with the sentence: “We can’t share specifics”)

The second project is developed by Cem Yuksell at Cornell University and is about a new modeling technique that builds yarn-level models of complex knitted garments for virtual characters.
As you can read in the complete research paper in PDF:

“the tool provides the user precise control over the placement and the shape of each individual stitch with immediate feedback, and the final model is produced by a physically based simulation that relaxes local yarn shape, while preserving the global shape of the cloth model to ensure predictable results.”

knitting dress

In this 6-minutes video the concept is clearly explained and the amazing part starts at minute 2’30” during the relaxation phase, when mathematical model adapts to the shape of the body!

If you are interested in the future of fashion and manufacturing, these projects are a good starting point! We’ll do our best to keep you updated.

*************

flyknit

Quando un paio di anni fa mi sono interessata allo sviluppo del primo telaio open-source intervistando Margarita Benitez del progetto Osloom mi sono immediatamente resa conto delle potenzialità della tessitura, di maglia e uncinetto in termini di modularità e flessibilità.

Ora mi piacerebbe introdurvi a due progetti che da poco tempo hanno attirato la mia attenzione. Non sono progetti open-source, uno è proprietario, l’altro è un progetto di ricerca di un’università statunitense ma ci mostrano quanto sia alto l’interesse delle aziende sulla ricerca e gli investimenti di tecnologie brevettabii che stanno rivoluzionando questo campo.

Iniziate a dare un’occhiata a questi due video. Il primo mostra la tecnologia Nike’s Flyknit e il secondo una breve intervista ai designer che l’hanno sviluppata. Ci mostrano il primo esempio di scarpa sportiva prodotta con tecnologie di lavoro a maglia piano e circolare che vanno a comporre un il pezzo unico della parte superiore della scarpa. Quest’ultima pesa solo 160 grammi ed è composta vari fili con proprietà diverse (più o meno elastiche).

Nike Flyknit technology film from Darrin Crescenzi on Vimeo.

Per approfondire il lato tecnico potete leggere l’articolo pubblicato sul sito di “knitting industry” eun’altra intervista con gli sviluppatori (anche se quasi tutte le risposte cominciano con: “non possiamo condividere le specifiche…”)

Il secondo progetto è stato sviluppato da Cem Yuksell all’interno della Cornell University e tratta un softwear di modellazione tecnica per progettare capi lavorati a maglia per modelli virtuali con una precisione che raggiunge il livello del singolo punto. Come si legge nel paper di ricerca in PDF:

” lo strum ento fornisce controllo preciso sul posizionamento e la forma di ogni singolo punto, con feedback immediato e il modello finale è prodotto da una simulazione fisica che rilassa la forma dell’intreccio, mantenendo la forma globale del modello e assicurare così risultati prevedibili”

knitting dress

In questo video da 6 minuti, il concetto è spiegato molto chiaramente e il momento più interessante scatta al minuto 2’30” quando il modello matematico si adatta alla forma del corpo!

Se siete interessati nel futuro della moda e della sua manifattura, questi progetti sono un ottimo punto di partenza. Faremo il possibile per tenervi aggiornati!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s