Wearables al Museo della Scienza di Milano

Tinkeringzone

Sabato prossimo sono ospite insieme a Costantino Bongiorno – co-founder di WeMake – nella Tinkering Zone del Museo della Scienza e della Tecnica di Milano per un workshop gratuito supportato da Henkel.

——–
Si può indossare la tecnologia?
Hai mai immaginato di personalizzare un accessorio fashion?

“Fashion goes interactive” e’ workshop gratuito per maker, designer, stiliste, ricercatrici, studentesse e tutte le donne che vogliano scoprire come tecnologia, arte e design si fondono con il mondo del fashion. Nella Tinkering Zone del Museo, un incontro speciale dedicato al making, per sperimentare la “wearable technology” e customizzare gli accessori utilizzando Arduino e i sensori tessili.

museoScienza

Dal comunicato stampa:

La Tinkering Zone è il nuovo laboratorio permanente che il Museo dedica al tinkering, al making, all’ingegneria, al design e alla formazione degli innovatori del futuro. Realizzata anche con il contributo di Henkel, l’area propone un nuovo modo di esplorare e cambiare il mondo in cui ciascuno sia coinvolto attivamente e in modo personalizzato nell’esperienza.
Il progetto Makers al femminile prosegue sul web attraverso il blog del sito http://www.museoscienza.org/tinkering-zone, in cui sarà possibile condividere la propria idea di making, mostrare le proprie realizzazioni o prendere spunto dai lavori degli altri, in una riflessione costruttiva e interattiva.

“L’innovazione è da sempre al centro del successo di Henkel e continuiamo a sviluppare e portare sul mercato prodotti e tecnologie all’avanguardia, ma anche progettare processi e metodologie di lavoro altamente innovativi, proprio come accade nella Tinkering Zone del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di cui siamo sostenitori”, ha spiegato Cecilia de’ Guarinoni, Responsabile Comunicazione Istituzionale di Henkel Italia. “Oggi più che mai è importante alimentare la creatività e lo spirito imprenditoriale delle persone, avvicinando alla scienza e alla tecnologia tutti e in modo particolare le donne, di cui da sempre Henkel valorizza e incoraggia il talento”.

“Le persone che entrano nella Tinkering Zone sono invitate a intraprendere un viaggio personale – anche se lavorano con altri – un viaggio che richiede concentrazione, creatività, persistenza, uso delle loro conoscenze, per perseguire una loro idea e farla diventare un risultato concreto, visibile, tangibile. Il Tinkering”, ha sottolineato Maria Xanthoudaki, Direttore Education & Crei del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, “è un approccio educativo fortemente creativo e altamente scientifico e la Tinkering Zone è il contributo che il Museo dà allo sviluppo di una cultura dell’innovazione in tutte le persone, favorendo la crescita della società e il benessere culturale, cognitivo e sociale di ciascuno”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s