Sostenere l’inclusione è l’unica via per innovare in modo radicale

(english version below)

Makerspace e fablab sono stati concepiti con lo scopo principale di avvicinare le tecnologie ai cittadini e per essere utilizzati come ambienti in grado di sviluppare il pensiero critico e creativo. Abbattere le barriere all’accesso a strumenti di fabbricazione digitale come stampanti 3D, macchine a taglio laser e microcontrollori open source è una delle chiavi per aiutare a demistificare tali strumenti e per influenzare lo sviluppo tecnologico dando la possibilità alle persone di costruire un rapporto con la tecnologia più proficuo, positivo e meno timoroso. Le macchine di fabbricazione digitale rappresentano, per molte persone coinvolte nel movimento maker, i mezzi di produzione contemporanei per oggetti e dispositivi orientati alle necessità delle persone, personalizzati, generati dalla collaborazione, con il potenziale di ridefinire il ruolo dei cittadini come produttori attivi e non solo consumatori passivi di tecnologie concepite e costruite da altri. Continue reading Sostenere l’inclusione è l’unica via per innovare in modo radicale

Advertisements

Introduzione agli e-Textile all’Isola Design District

Per la settimana del design WeMake è stato invitato a proporre una presentazione sul tema della formazione nei fablab e un workshop di introduzione agli etextile all’interno della giornata dedicata alla fabbricazione digitale, domenica 14 Aprile 2019 in Unlimited Design Talks all’interno di Isola Design District. Continue reading Introduzione agli e-Textile all’Isola Design District

eTextile a Modena con FEM

Sabato 6 Aprile ho portato WeMake alla fondazione AGO per il workshop LED&Pins insieme a 15 ragazzi e ragazze dai 9 ai 14 anni 🙂 e in collaborazione  con Future Education Modena

“Sperimentiamo con feltro e luci, sensori, spille e filo conduttivo per creare un piccolo accessorio che si illumina e reagisce alla luce e introduce ai materiali e alle possibilità della tecnologia indossabile.”

ZoeAtFEM01