Activating Disruptive Fashion Modes and Practices

make-yourself-identity-image-241116.jpg

16th December 2016, 14.00-17.00hrs, BITZ, unibz fablab, via Rosmini 7/9, Bolzano

I tool part to a seminar organized by ModeUncut  focusing on disruptive modes of creating clothing that contest the wasteful, socially unjust practices of the mainstream fashion industry. Speakers included also Cecilia Palmer from Berlin and Anja-Lisa Hirscher from Ulm, Germany; Francesco Mazzarella from Loughborough, UK.

A Seminar: Disrupting Fashion Modes: Future Goals, Strategies and Practice

Programme

14.00 Introduction and opening talk. Alastair Fuad-Luke, Unibz, Bolzano. Download presentation as PDF: alastairfuad-luke_bitz_161216

14.15 “Making differently…together: New value creation with connected production”. Anja-Lisa Hirscher, Mode Uncut, Ulm.  Download presentation as PDF: anjahirscher_bitz_161216

14.35 “Circularity in fashion”. Cecilia Palmer, Fashion & Code. Download presentation as PDF: ceciliapalmer_bitz_161216

14.55 Francesco Mazzarella, University of Loughborough. “How can the service designer activate meaningful routes towards sustainable futures?”

15.15 “Fashioning platforms: How digital fabrication is changing the idea of production”. Zoe Romano, co-founder WeMake Makerspace Milan. Download presentation as PDF: zoeromano_bitz_161216

15.35 Panel discussion

15.50 Refreshment break

16.00 Co-creation exercises with speakers and the audience.
Part I Affinity/cluster analysis of post-its generated by the audience from the speakers’ talks.
Part II World cafe.

16.50 Summing up. Moderators from the World Cafe tables reflect on co-created outcomes.

17.00 Workshop ends.

MODE UNCUT is a think-do tank, collaborative network and platform for exploring and disrupting fashion practices, by reconfiguring designer-producer-consumer relationships. Collaborators include researchers, practitioners, commercial and social entrepreneurs and citizens.

Wearables e tessuti intelligenti a D.N.O

28048009362_b677620cfc_z

Dal 27 giugno al 3 luglio WeMake ha partecipato a Digital Experience Week, settimana dedicata allo sviluppo della conoscenza dell’innovazione digitale, alle mutazioni degli stili di vita, alle scoperte scientifiche e all’innovazione a Milano organizzata da Class.

Siamo stati invitati a esporre nell’area a cura di Italo Rota ed Emilio Antinori intitolata D.N.O. Digital Native Objects, mostra dedicata ai produttori di oggetti di robotica applicata, agli oggetti e agli strumenti che coinvolgono il digitale e il quotidiano, esplorando le loro potenzialità e le possibili espansioni.

Alla mostra presso Palazzo Giureconsulti (via Mercanti, 2 – h.10-19) abbiamo esposto The Culture Dress, il risultato della Maker in Residence che Afroditi Psarra e Dafni Papadopoulou hanno svolto a WeMake durante la settimana della moda nel 2015.

Inoltre sabato 2 luglio ho parlato Wearables e tessuti intelligenti nella sessione delle talk pomeridiane:

13529261_473603356171578_2819007421427502673_n.jpg

Panel Fabcity all’Edison Innovation Week

Edison torna a promuovere l’innovazione a Milano, dopo il percorso dell’anno scorso (in cui ho accennato qui) che ha portato alla pubblicazione di Lezioni di Futuro arriva l’Innovation Week 2016.

L’8 di Giugno dalle 12.00 alle 13.30 sono stata invitata a partecipare al dibattito sulle FabCity insieme a Francesco Bombardi (fondatore offiCUcina), Alessandro Ranellucci (Make in Italy, MakerFaire), Fabrizio Pignoloni (dotdotdot), Giancarlo Orsini (Open BioMedical Initiative) moderati da Giampaolo Colletti.

edisonInnovationWeek
image courtesy of Simone Majocchi

Una città connessa, inclusiva, digitale, partecipativa. Una città che si costruisce giorno per giorno con il contributo di tutti. Una città in cui il cittadino consumatore finale è critico e partecipe, “eco” e solidale, attento alle dinamiche del fare comunità. Una città che non è solo smart ma è anche fab. Perché oggi anche in Italia si moltiplicano nuovi modelli di costruzione del fare città e fare impresa.  

Perché una città può essere classificata come smart city se gestisce in modo intelligente (“smart”, appunto) le attività economiche, la mobilità, le risorse ambientali, le relazioni tra le persone, le politiche dell’abitare ed il metodo di amministrazione. Ed è importante rimarcare come l’aspetto “smart” non debba essere collegato unicamente alla presenza di infrastrutture di informazione e comunicazione, ma anche e soprattutto al ruolo del capitale umano, sociale e relazionale (istruzione, cultura, ecc.), ed al riconoscimento del settore ambientale come fattore importante di crescita urbana, ha spiegato bene pochi giorni fa Marco De Mitri nel suo blog.

Ma quali sono le sfide e le opportunità, quali i modelli di riferimento? Insieme agli esponenti italiani più noti della community dei makers e dei fabbers, un viaggio al centro della città partecipata con Fab City: nuovi cittadini dal cuore verde prendono forma (anche in 3D). Una città del futuro che è anche un po’ presente quella che si racconta all’Edison Innovation Week.

Top talks at Chaos Communication Congress 2015 #32c3

1546215_10153275984258016_4043202589166741495_n

Chaos Communication Congress has been organised by the Chaos Computer Club (CCC) since 1981 mainly on the topics of Computer Security, Cryptography, Freedom of Speech, Hacktivism. CCC is the largest association of hackers in Europe, the type of hackers believing in openness, sharing, decentralization, free access to computers and world improvement.

Thanks to invitation from Edgeryders and willing to spend some time with them as a warm-up for Opencare project, I attended the Congress for the first time. Costantino and me used to spend the days after Christmas watching the streaming, but it was really worth it to attend it live!

4 Halls with 4 streams of talks from 11.30am to 2.00am in the night made it impossible to follow  them all, plus a lot of self-organized sessions where you could meet working groups and new projects. We also had the chance to meet with Mario Behling, part of the software team of Ayab project, who organized a Knithack meeting during the congress.

Continue reading Top talks at Chaos Communication Congress 2015 #32c3