Sostenere l’inclusione è l’unica via per innovare in modo radicale

(english version below)

Makerspace e fablab sono stati concepiti con lo scopo principale di avvicinare le tecnologie ai cittadini e per essere utilizzati come ambienti in grado di sviluppare il pensiero critico e creativo. Abbattere le barriere all’accesso a strumenti di fabbricazione digitale come stampanti 3D, macchine a taglio laser e microcontrollori open source è una delle chiavi per aiutare a demistificare tali strumenti e per influenzare lo sviluppo tecnologico dando la possibilità alle persone di costruire un rapporto con la tecnologia più proficuo, positivo e meno timoroso. Le macchine di fabbricazione digitale rappresentano, per molte persone coinvolte nel movimento maker, i mezzi di produzione contemporanei per oggetti e dispositivi orientati alle necessità delle persone, personalizzati, generati dalla collaborazione, con il potenziale di ridefinire il ruolo dei cittadini come produttori attivi e non solo consumatori passivi di tecnologie concepite e costruite da altri. Continue reading Sostenere l’inclusione è l’unica via per innovare in modo radicale

Advertisements

Introduzione agli e-Textile all’Isola Design District

Per la settimana del design WeMake è stato invitato a proporre una presentazione sul tema della formazione nei fablab e un workshop di introduzione agli etextile all’interno della giornata dedicata alla fabbricazione digitale, domenica 14 Aprile 2019 in Unlimited Design Talks all’interno di Isola Design District. Continue reading Introduzione agli e-Textile all’Isola Design District

eTextile a Modena con FEM

Sabato 6 Aprile ho portato WeMake alla fondazione AGO per il workshop LED&Pins insieme a 15 ragazzi e ragazze dai 9 ai 14 anni 🙂 e in collaborazione  con Future Education Modena

“Sperimentiamo con feltro e luci, sensori, spille e filo conduttivo per creare un piccolo accessorio che si illumina e reagisce alla luce e introduce ai materiali e alle possibilità della tecnologia indossabile.”

ZoeAtFEM01

 

Brooklyn Fashion + Design Accelerator names 23

Last February The Brooklyn Fashion + Design Accelerator  posted a list of  ‘23 Women Leading the World of Fashion Technology’ and unexpectedly I’m in, together with some of my friends and colleagues like Meg Grant, Liza Stark, Lara Grant, Kate Hartman, Ebru Kurbak, Kristi Kuusk, Irene Posch, Hannah Perner-Wilson and Mika Satomi.

Continue reading Brooklyn Fashion + Design Accelerator names 23

Wearable Pro alla Fastweb Digital Academy

Anche quest’anno, insieme a Giorgia Petri, abbiamo accompagnato la classe di iscritte e iscritti dell’Academy ad acquisire le competenze per realizzare un progetto di gruppo utilizzando tecnologie open source e e-textiles:

 
Flickr album
 

Fiat Voluptas Tua – An Artwork

(testo italiano sotto)

an artwork by Zoe Romano, Giorgia Petri, Laura Migliano

DESCRIPTION

The 16th century was a time of medical revolution. Many pioneering researchers gathered new evidence from human dissections challenging accepted views on anatomy, and especially the bodies of women and men.

The 1559 edition of Thomas Gemini’s Compediosa Totius Anatomie Delineatio features a depiction of a semi-dissected female torso, and the book’s original owner  cut away a neat triangle of paper on which the vagina would have been drawn. Continue reading Fiat Voluptas Tua – An Artwork

Corso di Wearable ed eTextile a Milano!

Dal 9 al 24 Ottobre insieme a Giorgia Petri, tengo la prima edizione del corso di 90 ore sul tema di Wearable ed eTextiles. Il nostro è uno dei vari corsi nella sezione Digital Design & Making curati da WeMake all’interno della Fastweb Digital Academy a Cariplo Factory.

Il corso è gratuito perchè supportato da Fastweb e Fondazione Cariplo, ma è a numero chiuso: le candidature sono aperte in questa pagina.
Continue reading Corso di Wearable ed eTextile a Milano!